In un mondo governato dalla competizione alla stregua delle offerte, dalla comparazione tra prezzi e dalla analisi morbosa dei ritorni, il marketing di oggi si vede alla ricerca di un tipo di comunicazione diverso, qualcosa di totalmente unico che possa veramente catturare l’attenzione del pubblico.

In un mondo dove il 90% delle persone rimane vittima del consumismo, comprando cose che non servono per sentirsi uguali agli altri, il marketing che si differenzia deve per forza puntare in una nuova direzione. Si deve perciò differenziare da qualunque tipo di modalità markettara e competitiva per poter davvero incidere su un mercato saturo di banalità.

Possiamo quindi fare riferimento a grandi brand di lusso che si differenziano non solo per la qualità dei propri prodotti, ma anche e soprattutto per la personalità che riescono a trasmettere ai propri clienti. Purtroppo però, le personalità che vengono commercializzate in giro sono sempre connesse allo stereotipo egoistico dell’uomo di successo o della donna di successo.

Cosi i grandi brand fanno leva sul desiderio, sul piacere, sull’orgoglio e la fierezza di una macchina sportiva di lusso o sull’unicità e lo charme di un profumo costoso, mantendo la coscienza dei propri clienti inchiodata ad una materialità che ormai, francamente, ha quasi stufato.

il marketing della veritàOggi il pubblico sta cambiando. Siamo in un’epoca importante anche nel settore della comunicazione che deve a mio parere ricalibrare il proprio focus, basandosi su una visione del proprio pubblico nettamente migliore della precedente.

Con l’avvento dell’informazione di massa, i consumatori stanno diventando sempre meno consumatori, o per lo meno, una fetta del popolo si sta “svegliando” ad una coscienza che prima era solo regina di una estremamente piccola percentuale di persone.

Il benessere cresce e la capacità delle persone di distinguere sta aumentando. Questo ci porta a pensare a quale modello di marketing sia il più consono per il futuro. Un modello di marketing che non cerchi più solamente di rifilare l’inutile, il superfluo o persino ciò che fa male o uccide.

Il marketing del futuro si avvicina di più ad un marketing della verità, dove il prodotto aiuta il pubblico a vivere una vita migliore, dove la clientela e servita nel vero senso della parola senza prese in giro o trucchi persuasivi.

Questo marketing, una volta diretto solo ad una percentuale piccolissima di persone capaci di una consapevolezza maggiore, oggi vede il proprio pubblico ampliarsi e farsi spazio nell’inconsapevolezza popolare.

Io, dal canto mio, confido nella sempre più elevata consapevolezza sia del pubblico che dei marketers che dovrannoil marketing della verità impegnarsi a parlare sinceramente. Questa rivoluzione è già cominciata con l’avvento di internet che ha portato le aziende ad essere più umane e più vicine alla propria clientela, rendendo più difficile l’atto di mascherare la propria personalità.

Insomma, aziende del futuro, se volete sopravvivere all’avvento di un nuovo tipo di clientela, più sveglia e difficile da prendere in giro, dovete essere capaci di vendere l’utile, il necessario, l’unico, l’originale.

La mia visione del futuro è quella di un mercato della verità, dove il prodotto finale o il servizio offerto sono veramente i fattori più importanti e dove la comunicazione è una comunicazione sincera, umana, vera e non più mascherata da belle parole che suscitano il desiderio nell’ego del pubblico di riferimento.

Stiamo cambiando paradigma. Il pubblico del futuro non sarà più attratto dal proprio piacere egoico, ma bensi da ciò che lo fa evolvere, ciò che veramente porta la propria vita ad un livello migliore. Per questo motivo, marketers e addetti alle vendite si troveranno a vendere prodotti in linea con la propria crescita ed il proprio stato di coscienza. Aspetti della vita che diveranno sempre più temi di discussione giornaliera.

Il mio appello è a tutti quei venditori e marketers, miei colleghi, che oggi propongono ancora modelli di business da quattro soldi, tesi a intrappolare il cliente in funnel persuasivi sino a strappare una vendita per portare a casa la pagnotta e rimanere nel proprio adddormentamento, specchio di un addormentamento di massa dal quale l’uomo è chiamato ad uscire.

il marketing della veritàIl marketing del futuro è il marketing della verità, dove la persuasione per soli fini di profitto verrà sostituita da una comunicazione sincera e diretta al proprio pubblico di riferimento che comprerà quei prodotti indispensabili o utili alla propria evoluzione e dai quali potrà ricavare un reale valore per se e per il popolo tutto.

Data questa visione, internet gioca un ruolo centrale nella capacità di un’azienda di comunicare con il proprio publico. Per questo motivo diventa imprescendibile puntare su una strategia di marketing online efficace, che porti valore al pubblico ma che non si dimentichi mai dell’abbondanza che deve crescere rigogliosa in una azienda sana e creativa.

Se pensi di poter proporre un servizio o un prodotto veramente utile e atto a migliorare la coscienza del pianeta, il mio consiglio è quello di sviluppare una comunicazione online che porti il tuo messaggio, la tua storia e la tua visione del mondo davanti al maggior numero di persone, poichè offrire il buono non basta. Bisogna anche sperlo comunicare con una strategia efficace.

Nel caso fossi interessato ad una strategia personalizzata sulla tua idea imprenditoriale o se hai già un business è vorresti sfruttare i potenti strumenti online, i social media ed i canali di comunicazione digitale, non esitare a contattarmi per una consulenza strategica di marketing online. Visita la pagina “contatti” e lasciami un messaggio. Due chiacchere a titolo gratuito non si negano mai.

Al tuo successo online,

Devid Venara

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo in segno di riconoscimento. Grazie!